Per chi è stato concepito il metodo della ginnastica Pilates?

Per chi è stato concepito il metodo della ginnastica Pilates?

Se mai ci trovassimo ad iniziare delle lezioni di Pilates per la prima volta in assoluto nella nostra vita, e quindi ci trovassimo all’inizio di questa nuova attività legata al benessere ed alla mobilità ed al rinforzo fisico/posturale:

come primissimo risultato, noteremo un profondo miglioramento del funzionamento motorio del nostro corpo ed una migliore comprensione della consapevolezza del controllo sullo stesso.

Ma nello specifico, per chi è stato concepito il metodo della ginnastica del Metodo Pilates?

Il Pilates è un metodo che può essere praticato da chiunque abbia i seguenti obiettivi:

  • migliorare la propria forma fisica generale
  • migliorare il proprio aspetto
  • migliorare la salute
  • questo significa che i corsi di Pilates funzionano per chiunque…

Questa metodologia è composta da esercizi studiati e appositamente per obiettivi specifici e sono adatti ad atleti, uomini, donne, ragazzi, anziani ma soprattutto, sono parecchio idonei per tutti quegli individui che per scelta o per sfortuna non hanno mai potuto svolgere attività ginniche o sportive.

Inoltre sono oltremodo adatti a situazioni che includono terapie riabilitative sia dopo un particolare incidente che dal punto di vista della difficoltà patologica del movimento fisico. 

Il Pilates si fece strada a New York ed in seguito in tutti gli Stati Uniti, questo specialmente a partire dal 1920, in questo periodo, attori cinematografici famosi, come sportivi e ballerini altrettanto famosi, divennero tutti assieme fedeli seguaci del metodo, dopo aver comprovato la sua grande funzionalità ed i suoi rispettabili risultati nell’ambito del benessere e sportivo.

Oggi il Pilates è integrato in tantissime preparazioni sportive e viene sfruttato come sessione di potenziamento fisico e posturale in modo da ottimizzare le prestazioni atletiche dell’individuo o dello sportivo professionista.

Soprattutto per quanto riguarda la danza, il metodo viene ampiamente sfruttato in modo da essere integrato in tantissime discipline differenti: dalla danza classica, alla danza del ventre, alle tecniche più recenti di american tribal style o tribal fusion bellydance.

Questo principalmente perché il pilates permette ai danzatori di accrescere elasticità, flessibilità e potenza, senza aumentare a vista di molto la massa muscolare, conservando quindi il peso corporeo originale, aumentando esclusivamente le prestazioni.

Il pilates è ginnastica sportiva che implementa altre discipline sportive

Tutto il Pilates è assolutamente idoneo anche in differenti settori sportivi.

Persone che devono mantenere una forma fisica dal punto di vista dell’immagine per scopi lavorativi, possono tranquillamente optare per il pilates in modo da mantenere una forma ed un’estetica invidiabile.

Il tutto caratterizzato da un miglior portamento posturale, un ventre scolpito e piatto e muscoli allungati e molto tonici.

Non hai il tempo materiale per impegnarti in un allenamento quotidiano?…

Nessun problema se parliamo di pilates, perché questa pratica è ideale per tutte quelle persone che non possono ricavare e dedicare giornalmente molto tempo per loro stesse, persone che sono impegnate lavorativamente e che devono incastrare gli impegni in puro stile “tetris”.

  • il pilates infatti occupa a seconda dei casi relativamente poco tempo, bastano dai 15 ai 50 minuti al giorno, per assistere a risultati visibili, di sicuro, più tempo vi si dedicherà, più i risultati saranno tangibili.

Estremamente ideale per tutti quelli che conducono una vita lavorativa molto sedentaria, ad esempio da scrivania forzata, oppure con mansioni che obbligano a stare eretti tutto il tempo, generando scompensi psico-fisici e motori.

Il metodo del Pilates potrà inoltre costituire un elemento di svolta, come allenamento restaurativo e coadiuvante fisico, all’interno di importanti sport.

Si trova tantissimo riscontro in fase di preparazione ed utilizzo del Pilates all’interno delle Danze Accademiche: danza classica, moderna, contemporanea, ed all’interno delle danze coreografiche: danza del ventre, tribal fusion, ecc.