Inizialmente scettico ma oggi istruttore di corsi di Pilates

Inizialmente scettico ma oggi istruttore di corsi di Pilates

Un giorno di parecchi anni fa, sentii per la prima volta parlare di questa ginnastica miracolosa, un metodo di allenamento senza eguali e dalle caratteristiche tecniche legate totalmente ad uno stile di vita, più che ad un’attività ginnico-sportiva come la semplice palestra.

All’inizio fui scettico, oggi invece, sono preparatore e docente di Pilates.

Dagli anni che vennero dopo la prima guerra Mondiale, in territorio Europeo, tantissimi furono gli stili di allenamento che vennero lanciati come discipline rivoluzionarie e guaritrici,  ma che in poco tempo si rivelavano per ciò che realmente erano: i soliti programmi di attività alla moda di turno.

Inizialmente il Pilates venne osannato, ancor prima che dalla gente comune di classe sociale medio/bassa, soprattutto da danzatori professionisti famosi e star del cinema ovviamente inerenti alla classe sociale alta.

Questo rendeva la posizione veritiera del Pilates ancora più inverosimile, moltissimi sportivi avranno infatti pensato che il Pilates fosse magari l’ennesima trovata pubblicitaria, da lanciare a tutti costi chissà per volere di quale multinazionale, tanto da usufruire dei più importanti testimonials dell’epoca.

Resta il fatto che tantissimi sportivi, soprattutto danzatori, testimoniarono continuamente l’efficacia del metodo, utilizzandolo durante le loro più importanti preparazioni di spettacolo o anche agonistiche.

Quanti di noi saranno stati almeno una volta fuorviati da quelle note pubblicità televisive (specialmente americane), che promettono cambiamenti nel DNA addominale con il solo utilizzo di “2 minuti al giorno” dell’attrezzo fitness miracoloso da loro sponsorizzato!?

Bhè all’epoca degli innumerevoli elogi del metodo Pilates, sembrava più o meno la stessa cosa…

Pensai quindi che questa “ginnastica posturale dai risvolti miracolosi” fosse solamente un metodo di passaggio, una meteora che come sempre passa, infuoca tutto ma scompare anche alla svelta, ero sicuro al 1000% che non poteva fare al caso mio, o almeno era quello di cui mi ero fermamente convinto!…

Fu davvero una sorpresa sotto tutti i punti di vista, giunsi a praticarlo grazie al fatto che fui incuriosito da alcuni corsi di Pilates che vennero per la prima volta svolti nella palestra che stavo frequentando… 

… ogni volta che passavo davanti alla vetrata della sala fitness la mia attenzione venne sempre più attratta da quegli strani esercizi ai quali mai nella mia vita avevo potuto assistere.

Si trattava di Pilates a corpo libero, con piccoli strumenti quali: il tappetino, la palla di gomma, gli elastici, il roller (un grande cilindro in gomma), il ring (o anello) ed altri piccoli aggeggi particolari.

Questo tipo di metodo a corpo libero o con piccoli attrezzi specifici della disciplina, prende il nome di Pilates Matwork, esiste poi il Pilates con i veri e propri attrezzi da palestra come ad esempio il famoso Caddillac, ma di questo ci occuperemo in altri articoli.

A questo punto la mia curiosità ebbe la meglio, vedevo le persone soddisfatte, unite nella lezione (molto più che in altre discipline), divertite ma soprattutto, contente dei risultati che stavano ottenendo man mano grazie al metodo Pilates!

Incontrai diversi corsisti di Pilates che si raccontavano a vicenda di dolori spariti o di stati infiammatori comunque migliorati, si sentivano più forti, più elastici e leggeri, con schiene più forti e dritte, a detta di alcuni il Pilates li aveva migliorati anche dal punto di vista emotivo/umorale…

…a questo punto, era giunto anche per me il momento di provare!

Non sono mai stato una persona da esercizi di gruppo, mi ero fino ad allora sempre allenato da solo, non possedevo affatto un fisico particolarmente elastico, i miei muscoli erano contrariamente abituati a fare sforzi intensi in tempi molto ridotti (sollevamento pesi), non sapevo cosa fosse l’isometria o cosa significasse il “core del corpo”, né tanto meno conoscevo l’importanza del nostro pavimento pelvico.

Grazie al Pilates si aprì dinnanzi al mio cammino di benessere fisico e spirituale un nuovo Mondo!

Ciò che il metodo è in grado di conferire al nostro corpo è ineguagliabile, col tempo e con pazienza grazie al Pilates potrete raggiungere risultati straordinari, non resta che provare!