Lettera di Tara una danzatrice di modern jazz

Lettera di Tara una danzatrice di modern jazz

Il ballo si deve studiare con disciplina e sudore, tanti ostacoli e molte rinunce caratterizzeranno il tuo cammino, la disciplina e la costanza creeranno il tuo stile, il quale sarà solo tuo e diventerà il biglietto da visita per il tuo pubblico, ma in primo luogo, sarà una soddisfazione per te stessa/o.

L’allenamento nel ballo è alla base della sua buona riuscita, lo stesso favorirà un incremento delle attitudini fisiche del danzatore, il quale come per magia, riuscirà ad eseguire specifici esercizi un tempo per lui totalmente impensabili.

Questa è la lettera di una giovane danzatrice di danza moderna (modern jazz):

Ciao a tutti, il mio nome è Tara!…

Oggi ho quasi 16 anni ed il modern è da sempre un punto di riferimento della mia vita.

Presso una buona scuola di ballo della mi città, Iniziai a danzare tramite alcuni corsi di danza propedeutica per bambini alla tenera età di 4 anni e mezzo; da quel momento in poi capii che il ballo doveva assolutamente far parte della mia vita!

Oggi continuo nel mio tortuoso e penso infinito percorso seguendo diverse lezioni tra danza classica, hip hop e danza moderna, quest’ultima è quella di cui sono particolarmente innamorata.

Non voglio insinuare che il balletto classico non occorra, anzi, tutt’altro, mi sono innamorata del moderno grazie al classico e riesco a fare determinate cose esclusivamente grazie alla base classica!…

Trovo che la danza moderna rappresenti per me un momento di puro relax, anche se comunque i miei muscoli sono dolenti, la mia anima e la mia mente si liberano, sotto tutti gli aspetti.

L’energia che raccolgo grazie al ballo riesce a tenermi attiva per tutta la giornata successiva, sia dal punto di vista fisico che mentale, la danza è la mia terapia contro lo stress della scuola.

Rappresenta un momento grazie al quale poter fluttuare via da ogni scomodo pensiero legato al dovere ed è lo stesso momento che desidero arrivi da tutta la giornata.

Una volta che la danza ti avvolge, è difficile farne a meno, in alcuni casi arriva persino ad essere un rapporto di amore ed odio, le tue membra sono stanche, provate, i lividi visibili e le articolazioni ogni tanto tumefatte, ma io so perfettamente che tutto passa  e che a vincere è sempre la passione per il mio ballo.

Grazie alla mia Danza sono sempre riuscita anche a superare momenti difficili della mia vita, momenti tristi, in alcuni casi mi ha fatto sentire più sicura di me stessa riuscendo a farmi superare diverse paure, soprattutto sotto l’aspetto caratteriale la danza è stata un rinforzo notevole.

Grazie alla danza moderna sono realmente riuscita ad estrapolare la mia personalità, a formare quello che penso e spero sia il mio carattere definitivo, a capire che gli obiettivi sono raggiungibili se applichiamo nel percorso una sufficiente dose di sacrificio, ma soprattutto d’interesse, altrimenti risulterà tutto inutile.

Danzare è riuscire ad emozionare e provare emozioni tramite un solo movimento, danzare è trasmettere sensazioni, storie, arte, danzare è raccontare uno stato d’animo o un particolare evento, danzare può essere a colori ma anche bianco e nero, danzare può trasmettere calore o freddo, calma o agitazione, così come danzare può essere allegria o tristezza…

Le espressioni del ballo sono infinite e possono essere amplificate durante un particolare tipo di coreografia, attraverso quest’ultima il danzatore sperimenta e diventa parte di ciò che vuole rappresentare.

Attraverso il ballo sento ogni giorno di crescere sotto tantissimi aspetti, solo sono una ragazza, ma questa mia attività sento che mi regalerà grandi soddisfazioni in futuro!