aiutare il nostro sistema immunitario sulla imprevedibilità delle malattie gravi

Aiutare il nostro sistema immunitario sull’imprevedibilità delle malattie gravi

In primo luogo, vorremmo chiarire che, mentre pensiamo che una dieta sana e uno stile di vita equilibrato (sia per quanto riguarda il cibo scelto che l’eventuale esercizio fisico), possano aiutare in gran parte a prevenire molte condizioni mediche degenerative, ammalarsi, specialmente di cancro, non è purtroppo colpa del paziente.

Affermiamo purtroppo perché nessun essere umano è mai stato in grado di prevenire questo genere di malattie (es: i tumori), che negli ultimi 50 anni sembrerebbero essersi moltiplicati come causa di morte.

Non esiste una metodologia preventiva che aiuti a non far manifestare nessuna forma di disturbo e, ad oggi, non esiste neppure un tipo di trattamento efficace al 100% contro le patologie più gravi.

Conosciamo personalmente decine di sportivi e danzatori che purtroppo hanno dovuto subire il calvario della malattia, i soggetti più giovani sono sempre quelli un poco più “fortunati”, soprattutto dal punto di vista riabilitativo una volta che si riesce a debellare il problema.

L’imprevedibilità vale anche se la persona in questione è un fumatore, paradossalmente ci sono molti fumatori che non sviluppano mai patologie ai polmoni e ci sono molte persone che sviluppano gravi malattie ai polmoni ma che non hanno mai toccato mezza sigaretta nella loro vita.

Non stiamo facendo il gioco della colpa, è solo per chiarire quanto le peggiori malattie siano letali ed imprevedibili.

Esistono pazienti ai quali sono stati diagnosticate le peggiori forme della malattia, sono stati curati ed il trattamento ha funzionato per un po ‘, poi a causa della natura della malattia, essa ha continuato a propagarsi, risultando terribile ed il più delle volte fatale.

Per alcuni di queste persone però, i medici stavano conducendo esperimenti farmacologici per un nuovo trattamento che prevede la formazione del sistema immunitario di un paziente, per riconoscere il tipo di malattia specifica e mobilitarsi per combattere proprio quelle cellule impazzite.

È fantastico quanto questa innovativa tecnica, ai nostri occhi quasi fantascientifica, abbia in vari casi funzionato.

I trattamenti in generale sono estremamente costosi e non funzionano per ogni tipo di grave patologia, per ogni natura differente del disturbo, andrebbe infatti applicata una precisa tecnica di trattamento differente a seconda dei casi.

Tuttavia, possiamo totalmente affermare che il modo in cui ci nutriamo influisce sul nostro sistema immunitario. 

Quello che segue sembrerà un po’ strano e preoccupante ma probabilmente tutti abbiamo cellule tumorali nel nostro corpo, nella vita di un normale cervello umano, ad esempio, sono riscontrabili vari segnali di malattie soppresse in fase embrionale, direttamente dal nostro importantissimo sistema immunitario.

Le malattie vengono debellate ogni giorno dalle difese immunitarie, ecco come aiutarle ad aiutarci

Nel nostro organismo, ogni giorno è presente una battaglia di equilibrio molto delicato tra cellule benigne e “gang” di cellule maligne che vogliono ottenere il sopravvento.

Ad esempio, i ricercatori stimano che il cancro al seno può coesistere fino a 10 anni prima che diventi un problema. 

I patologi trovano anche loro molto spesso forme di tumori che sono stati risolti in maniera del tutto autonoma, senza particolari segnali, nei pazienti morti per cause totalmente differenti.

Quindi, ecco gli alimenti da mangiare e le cose da fare per migliorare la nostra funzione immunitaria:

  • Mangia molta frutta e verdura fresca. Soprattutto bacche e verdure a foglia verde.
  • Mangia molti fagioli.
  • Includi 1 cucchiaio di lino macinato nella tua dieta quotidiana.
  • Mangia i funghi.
  • Aggiungi un cucchiaino di curcuma in polvere alla tua dieta quotidiana. Usa del pepe nero macinato per assorbire la curcumina. Puoi mescolare la curcuma in farina d’avena, zuppe, stufati, fagioli, salsa di pasta.
  • Ogni giorno è importante mangiare una o due porzioni di verdure crocifere: Cavolo, cavolo nero, cavoletti di Bruxelles, cavolo cinese, ravanelli, broccoli, cavolfiore.
  • Aggiungi semi e noci alla tua dieta: Sesamo, lino, arachidi, noci, noci del Brasile, semi di zucca, semi di girasole. Sono buoni e sono buoni per te. Uno spuntino eccezionale.
  • Passa ai cereali integrali: Riso integrale, quinoa, grano integrale.
  • Vitamina D: Prendi un integratore o cattura alcuni raggi senza scottarti. Ad ogni modo, le persone con i più alti livelli ematici di vitamina D combattono meglio la malattia.
  • Esercizio fisico: 150 minuti a settimana, fai qualcosa che ti piace, ma fai qualcosa di fisico, corri, salta, danza, gioca, ecc. il mantenimento con un tipo di ginnastica finalizzata al fitness come con il metodo Pilates sarebbe ottimo…

Spiegate le cose da aggiungere alla nostra dieta anti malanni, ecco alcune cose da eliminare dalla dieta per migliorare la nostra funzione immunitaria:

  • Alimenti trasformati: Il cibo più sano è nel suo stato meno elaborato. Una mela è un alimento estremamente salutare, succo di mela, non tanto. Uva, sana, gelatina d’uva, per niente. Ci siamo capiti?
  • Conservanti: i conservanti aumentano la durata di conservazione degli alimenti, ma riducono la durata di conservazione umana. Davvero, causano il caos con il nostro sistema immunitario.
  • Omega 6 e Acidi grassi essenziali: Omega 3 previene il cancro, Omega 6 promuove il cancro. Omega 6 è principalmente presente negli alimenti per animali e negli alimenti trasformati.
  • Non fumare.
  • Non bere eccessivamente.

E come disse il dentista di una nota pubblicità televisiva:

Prevenire è meglio che curare!…